TOR DI QUINTO AI QUARTI DI FINALE

Giorgioattolico 3 giugno 2013 Commenti disabilitati

I rossoblù di “Via del Baiardo” superano per 3-1 il Fidene al “Superga”, nella splendida sede del ”Città di Ciampino” che ospita tutta la seconda fase del “Beppe Viola”,  e volano ai quarti di finale dove affronteranno il Tor Sapienza.

FIDENE-TOR DI QUINTO 1-3

Fidene: Tonanzi, Mattei, Speranza (57′Aureli), Cannizzo, Broglia, Campilungo, Cunzo, Ghirelli (48′Di Rito), Tessadri (48′Basile), Liburdi, Donati (42′Scancella). A disp.:Baldassarre, Dafano. All.:Corino.

Tor di Quinto: Bianco (46′De Gregori), Violi, Maestrelli, Gengaro, Strinati, Desideri, Catenacci, Paniconi, D’Andrea (61′Graziani), Perchic (52′Landolfi), Camilleri. A disp.:Ugoccioni, Righetti, Romani, Simoes. All.:Kunin.

Arbitro: Bartolomucci di Ciampino.

Marcatori: 5′D’Andrea (TDQ), 53′Paniconi (TDQ), 66′aut.Paniconi (F), 67′Camilleri (TDQ).

Note: Ammoniti:Broglia (F), Campilungo (F) e Liburdi (F). Calci d’angolo:4-1 per il Fidene. Recupero:0′pt e 3′st. Pioggia fina con forte vento.

Il Tor di Quinto approda ai quarti di finale superando al “Superga” il Fidene per 3-1 dopo una gara quasi interamente dominata dai rossoblù. Si gioca sotto la pioggia fina con una temperatura piuttosto fresca. I biancorossi si presentano con un 4-3-3 con il tridente formato da Cunzo, Tessadri e Donati in attacco mentre i rossoblù rispondono con un 1-4-3-2 con D’Andrea e Camilleri in attacco. Il direttore di gara è Bartolomucci di Ciampino, buona la sua direzione. “Pronti-via” e dopo appena cinque minuti, il Tor di Quinto è già in vantaggio: Tonanzi sbaglia completamente il disimpegno consentendo a D’Andrea di concludere a rete ma il portiere riesce solo ribattere corto con il facile “tap-in” in rete dell’attaccante del Tor di Quinto che infila da “due passi”. E’ il goal dell’1-0 per la squadra di Kunin con la grande disperazione del portiere del Fidene che viene consolato dai suoi compagni di squadra. Il Tor di Quinto, in vantaggio di un goal, è padrone del campo mentre i biancorossi accusano il “colpo”. All’11′, il “team” di “Via del Baiardo e va vicino al raddoppio con D’Andrea, lanciato da Maestrelli, che si libera bene e manda fuori di poco alla sinistra di Tonanzi con un bel tiro a girare. I rossoblù controllano bene il campo e nel finale di tempo, al 27′, sono molto pericolosi: Camilleri serve Catenacci, tra i migliori in campo con Maestrelli, Camilleri e Paniconi, che s’invola sulla destra e conclude a rete ma Tonanzi si riscatta e sventa la minaccia. Alla mezz’ora, il Tor di Quinto si fa vedere con un colpo di testa insidioso di Camilleri, sul cross di Maestrelli dal versante sinistro, ma il portiere del Fidene è attento e blocca il pallone. E’ l’ultima emozione di un primo tempo quasi interamente dominato dal Tor di Quinto… Ad inizio ripresa, il “copione” non cambia ed i rossoblù cercano fin dall’inizio il goal del raddoppio. Al 5′, Campilungo manca l’impatto con il pallone favorendo l’intervento di Catenacci che però non inquadra la porta dal versante destro. Poco dopo, Paniconi conclude dalla distanza ma Tonanzi  respinge il suo tiro. Il Tor di Quinto preme ed al 12′, va vicinissimo al 2-0 con D’Andrea che evita Campilungo e poi manda fuori di poco alla sinistra del portiere del Fidene. I biancorossi sono più aggressivi nella ripresa e due minuti dopo, si fanno vedere per la prima volta dalle parti di De Gregori con un colpo di testa di Campilungo, su angolo dalla sinistra di Liburdi, che viene salvato poco prima della linea da Desideri creando qualche brivido alla porta dei rossoblù. Al 18′, arriva il raddoppio della squadra di Kunin con Paniconi, servito dall’incontenibile Catenacci, il “man of the match”, che realizza da corta distanza solo davanti a Tonanzi con il pallone che finisce in rete alla sua sinistra. Sotto di due reti, la squadra di Corino non demorde ed al 23′, va molto vicino al goal: su angolo dalla sinistra di Liburdi, tra i migliori dei biancorossi con Cannizzo, Desideri allontana il pallone che termina sui piedi di Liburdi che conclude a rete ma De Gregori è attento e salva la sua porta. Le due squadre sono molto lunghe con il Tor di Quinto che ha ampi spazi in contropiede. Pochi istanti dopo, D’Andrea conclude a rete ma l’estremo difensore del Fidene si salva ed al 25′, ci prova Catenacci con un bel tiro dalla distanza ma anche questa volta Tonanzi si oppone e poi D’Andrea viene fermato dall’arbitro Bartolomucci per fuorigioco. Il finale è “incandescente” con i rossoblù che cercano il “tris” mentre il Fidene lotta caparbiamente. Al 29′, i ragazzi di Kunin sono molto sfortunati: sugli sviluppi di un angolo dal versante sinistro, Catenacci conclude a rete ma il pallone, dopo una mischia, termina sui piedi di Paniconi che conclude debolmente a rete colpendo il palo alla destra di Tonanzi, completamente immobile. Due minuti dopo, in modo “rocambolesco”, il ”team” di Corino riapre il “match”: sul calcio di punizione battuto da Aureli, Paniconi svetta male di testa insaccando dentro la sua porta per il più sfortunato degli autugoals con il pallone che termina in rete alla sinistra di De Gregori. Sul 2-1, i biancorossi credono nel “miracolo” ma il Tor di Quinto non ci sta ed un minuto dopo, chiude la partita: Landolfi serve Camilleri che realizza dal limite dell’area con il pallone che termina in rete all’angolino alla sinistra di Tonanzi. Dopo tre minuti di recupero, arriva il triplice fischio del direttore di gara ed è festa grande per i rossoblù di “Via del Baiardo” che debuttano bene al “Beppe Viola” raggiungendo la qualificazione ai quarti di finale dove affronteranno venerdì 7 giugno alle ore 17,00, sempre al “Superga”, il Tor Sapienza mentre il Fidene, al di là del ko, saluta la grande “kermesse” di calcio giovanile uscendo dal campo a “testa alta” per aver comunque raggiunto la seconda fase dopo un bel girone eliminatorio.

Giorgio Attolico